Che paura per Anita Alvarez a Budapest: la nuotatrice, impegnata in un esercizio di nuoto sincronizzato ai Mondiali di nuoto, ha accusato un malore al termine della sua prova, svenendo e finendo sul fondo della piscina.


In pochi si erano resi conto di quel che stava accadendo, a parte l’allenatrice della Alvarez, la spagnola Andrea Fuentes, che subito si è tuffata prendendola e riportandola in superficie, a bordo vasca. Qui è intervenuto subito il personale paramedico che l’ha soccorsa e la portata in infermeria: poco dopo è stata giudicata fuori pericolo. L’allenatrice ha spiegato “Mi sono tuffata vedendo che i bagnini non lo facevano: ero preoccupata vedendo che non respirava ma per fortuna ora Anita sta bene” A causare il malore probabilmente il caldo, visto che la piscina Szechy Pool, dove la Avarez ha svolto l’esercizio, è all’aperto e lo stress per la gara: un finale dell’esercizio libero. Alla Alvarez era già capitato: era svenuta durante le qualificazioni solo un anno fa. Ora si valuterà se l’atleta, che già aveva gareggiato a Rio per le Olimpiadi, riuscirà a prendere parte alla gara di domani per l’esercizio libero a squadre.

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO DAVVERO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire perché noi, come tutti, non lavoriamo gratis. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Domeniche Bestiali – Il caldo estivo stimola la rissa facile. Mega-panino in testa all’assistente di gara. E tra i 15enni: ‘Se mi cacci lo ammazzo’

next