HomeFonte
Vai al contenuto
Home » Game Of Thrones » 9 personaggi delle Serie Tv che hanno collezionato parecchie corna

9 personaggi delle Serie Tv che hanno collezionato parecchie corna

cersei lannister

Attenzione, possibili spoiler su diverse serie tv: da Cersei Lannister di GoT alle donne di Mad Men, I Soprano, SOA, Sex Education, Ted Lasso, The Morning Show, Boardwalk Empire e Californication

Sono moltissime le serie che hanno sfruttato il tradimento come intreccio narrativo. Da Cersei Lannister di Game of Thrones a Betty Draper di Mad Men, le corna sono diventate nella stragrande maggioranza dei casi un modo per sottolineare la forza di una donna ferita e/o caratterizzare uno dei protagonisti in quanto playboy (nelle migliori delle possibilità). Sta di fatto che qualche volta l’accanimento contro un personaggio ha fatto sì che purtroppo venisse ricordato (anche) per le corna che ha dovuto subire.

I nove personaggi che seguono, va detto, affronteranno il tradimento con un’ottima dose di dignità e autostima, ma è triste da ammettere, sono anche tutte donne: sarebbe necessaria a riguardo una riflessione sulle scelte narrative di buona parte degli autori, ma servirebbe un pezzo a parte. A ogni modo questi nove personaggi femminili dimostreranno di riuscire ad affrontare la loro vita a testa alta nonostante la quantità di corna che ci sono sopra e la cosa, in certi casi, assomiglia davvero a un’impresa.

1 Betty Draper- Mad Man

Bella da togliere il fiato, moglie devota, madre premurosa, Betty Draper è capace di cucinare una cena da sei portate con la mano destra, mentre con la sinistra sta passando l’aspirapolvere. Nonostante sia costantemente perfetta, a Don la cosa sembra non bastare e anzi, in più di un’occasione, si ha la sgradevole sensazione che venga addirittura data per scontata. I tradimenti sono solo la conseguenza di una vita fatta su misura per lo straripante ego di Don che, al lungo elenco di narcisistiche caratteristiche che possiede (brillante, competitivo, affascinante, ambizioso) non poteva farsi mancare anche playboy. Sono molte le donne che lasciano un segno più o meno incisivo sulla vita del pubblicitario, che però la sera torna sempre da una Betty impeccabile, anche se in leggera difficoltà con il controllo dell’ansia.

Se per molto tempo i tradimenti di Don rimarranno solo un sospetto, Betty arriverà comunque a capire di volere di più da un matrimonio e chiederà il divorzio, cosa non così scontata per la società conservatrice degli anni Sessanta. Strano come certe personalità non cerchino di nascondere mai i loro difetti: il rapporto fra Don e Betty sarà capace di tirare fuori il peggio da entrambi, mostrandoci una moglie ferita, invidiosa e rancorosa nei confronti di un ex marito bugiardo e fedifrago. Ovviamente una delle ultime cose che faranno sarà proprio andare a letto insieme, nonostante entrambi siano sposati con qualcun altro. A ben vedere forse sono rivedibili le dimensioni dell’ego di entrambi.

2 Carmela Soprano – I Soprano

I Soprano

I Soprano è una serie meravigliosa che, fra le altre cose, mette in scena in maniera davvero efficace una certa idea di italianità, nel bene e nel male. Se da una parte il ritratto del mafioso spietato non può essere visto con simpatia da nessuna angolazione, ci siamo ritrovati a sorridere in alcuni momenti in cui Carmela preparava da mangiare a tutte le ore del giorno, o quando Tony sbraitava qualche parola in italiano o ancora per le visioni mistico-religiose di Paulie.

Fra cibo, religione, tono di voce e una gestualità del mani impossibile da controllare, l’idea dell’uomo italiano all’estero si risolve spesso nella caratterizzazione comune o del passionale e donnaiolo. Dall’altra parte, di conseguenza, possono solo esserci delle donne altrettanto passionali e gelose, ma anche molto consapevoli del loro ruolo. Le amicizie maschili di Carmela all’interno della serie saranno spesso ambigue, ma è pur sempre la moglie di un boss mafioso, conosce ogni suo segreto, è al corrente di ogni più infimo gesto da lui commesso e custodirà in silenzio queste conoscenze. Il rapporto fra Tony e Carmela, pur essendo stato sul punto di finire una volta per tutte anche a causa dei tradimenti di lui, in realtà è necessariamente indissolubile. Non è un matrimonio fra due individui ma è un accordo che tiene in piedi un sistema, alla base del quale c’è proprio la famiglia. Tanto vale dedicarcisi, armandosi soprattutto di molta pazienza.

3 Tara Knowles – Sons of Anarchy

cersei lannister e altri personaggi con molte corna

Tara, di fronte al grande amore della sua vita non vuole mollare, ma cerca disperatamente di far funzionare la sua storia con Jackson. Niente le toglierà la convinzione che sia lui la sua anima gemella: non la vita violenta e ben oltre il limite della legalità che conduce, e nella quale spesso e volentieri la trascina. Non le scappatelle, che fra trasferte insieme alla banda di motociclisti, case di piacere e set di film a luci rosse saranno più di qualcuna. Tara non si fermerà nemmeno di fronte alla suocera più detestabile e pericolosa di tutti i tempi le cui azioni porteranno a conseguenze gravissime. L’unica consolazione per lei sarà quella di aver avuto ragione: un lato buono in Jackson c’era. Ma qualunque azione, da una parte e dall’altra è sempre arrivata con un attimo di ritardo. Un attimo fatale.

4 Rebecca Welton – Ted Lasso

Squid Game

Rupert Mannion ama due cose: il calcio e le donne. Il suo personaggio all’interno della serie Ted Lasso non è fra i principali, lo si vede giusto in qualche episodio in cui quasi sempre dà il peggio di sé. Tuttavia, dai vari rimandi provenienti da altri personaggi, è facile dedurre che questo arrogante e sedicente dongiovanni abbia fatto di tutto per far finire malissimo il suo matrimonio. Frequenti i tradimenti e le umiliazioni, l’unione fra Rupert e Rebecca finisce definitivamente di fronte all’ennesimo tradimento con un’altra Rebecca. La vecchia Rebecca, ferita, si adopererà moltissimo nel tentativo di rovinare qualsiasi cosa interessi all’ex marito, a partire proprio dall’AFC Richmond. L’idea è quella di togliere anche a lui qualcosa che ama, ma dopo poche puntate Rebecca capirà che invece qualcosa di più prezioso le è stato restituito: se stessa. La trasformazione del personaggio dai primi episodi, in cui si proponeva quasi come l’unica villain della serie, e il finale della seconda stagione, in cui vediamo una nuova solare, libera e fresca Rebecca, è sorprendente. Come è sorprendente la facilità con la quale quasi quasi ci scordiamo il volto di Rupert. I tradimenti del marito e le sofferenze patite di conseguenza, daranno il via alla miglior seconda occasione di sempre.

5 Jean Milburn – Sex Education

Anche Sex Education ci mostra come una donna ferita e umiliata da un marito traditore, sia capace di rialzare la testa nonostante il peso delle corna che ci sono sopra. Remi Milburn appare pochissimo nelle tre stagioni di Sex Education, ma di lui ci è ben chiara una cosa: il sesso non gli interessa solo dal punto di vista professionale. Saranno proprio i tradimenti di lui a portare al definitivo allontanamento di Jean, nonostante il pessimo tentativo di difendersi dichiarandosi affetto da sesso dipendenza (anche la seconda moglie lo scaricherà per lo stesso motivo).

Tutto questo renderà complicato il rapporto con Otis che dovrà trovare la maniera di superare il trauma di aver involontariamente assistito, da bambino, all’ultimo e definitivo tradimento del padre con una paziente. Benché si reputino degli esperti in materia, la relazione fra Remi e Jean è ben più complicata di quello che potrebbe sembrare, perché caratterizzata da continui avvicinamenti dall’esito disastroso e rancori mai sopiti. È bene sottolineare però che questi avvicinamenti vengono sempre vissuti come una sorta di passo indietro, una involuzione del personaggio di Jean, che sembra quasi autolesionista nel tentativo di sabotare qualsiasi altra relazione, tornando fra le braccia dell’unico uomo sicuramente inadatto per lei. In questo senso ci sono altissime aspettative per la quarta stagione a proposito di un certo test del dna del nuovo nato in famiglia Milburn, ma noi continueremo comunque a fare il tifo per Jakob.

6 Karen Van Der Beek – Californication

A proposito di sesso dipendenti, chi può biasimarla Karen? Compagna a intermittenza di Hank, questa povera donna cercherà diverse volte di rifarsi una vita impegnandosi in relazioni stabili e durature, ma finisce sempre, irrimediabilmente fra le braccia del padre di sua figlia. Vorrebbe stare con lui, ma riuscirci è un’impresa. Hank purtroppo ha la sgradevole abitudine di trovarsi in situazioni scomode e imbarazzanti in cui, non sa bene nemmeno lui come spiegarselo, finisce per avere rapporti occasionali con altre donne. I suoi sentimenti per Karen sono onesti, l’affetto per la figlia Becca è inscalfibile, la volontà di tenere unità la famiglia c’è tutta, ma l’indole autodistruttiva dello scrittore è sempre prevaricante. Hank è troppo instabile e ciò rende impossibile avere fiducia in lui. Donna forte e indipendente, Karen si trova più volte sul punto di troncare una volta per tutte la sua relazione con Hank, ma è davvero difficile riuscirci perché, nonostante tutto, la chimica che unisce questi due personaggi è più forte di qualsiasi cosa.

7 Margaret Schroeder – Boardwalk Empire

boardwalk-empire

Come abbiamo già visto, essere la donna del boss non è un’impresa semplice. Se valeva per Carmela Soprano vale sicuramente anche per Margaret Schroeder, che nel giro di un paio di stagioni di Boardwalk Empire diventerà Margaret Thompson. Donna forte e decisa, non ha avuto una vita facile, venendo disconosciuta dalla famiglia originaria in Irlanda e rimanendo ben presto vedova, nell’America degli anni ’20, di un uomo violento e alcolizzato. Affascinata dalla facciata pubblica di Nucky, Margaret sposerà il gangster, condannandosi a una vita in sospeso fra quella che pensava sarebbe stata e la realtà. La loro relazione, costellata di tradimenti, sarà un continuo gioco di forze fra un uomo molto potente e una donna che conosce ogni suo segreto. Il matrimonio non è destinato al lieto fine, ma la loro relazione in un certo senso reggerà, perché Margaret non tradirà i segreti del marito e lui a sua volta le consiglierà alcuni investimenti molto utili per non finire nei guai (e scongiurando di conseguenza l’ipotesi di finirci a sua volta). Margaret è forte, intelligente e indipendente, ma molto sfortunata in amore.

8 Cersei Lannister – Game of Thrones

Cersei Lannister

Cersei Lannister è egocentrica, arrogante, cattiva e superba. E molto di quello che le accade in una vita sembra concorrere a peggiorare le sue caratteristiche sempre di più. Usata come mezzo di scambio per accordi vantaggiosi, Cersei viene obbligata a un matrimonio di convenienza con il re Robert Baratheon, unione che si rivelerà ben presto infelice. Cersei Lannister comprenderà già durante la prima notte di nozze di essere mal voluta dal marito, che non la considera niente di più che un ripiego dopo la morte della prima moglie.

Ne consegue una sequela lunghissima di tradimenti che si susseguono nella totale indifferenza del re nei confronti della regina. Dall’altra parte Cersei porta avanti una relazione incestuosa con il fratello gemello, dalla quale nasceranno dei figli che nel momento della loro morte, costituiranno la prova tangibile di come la personalità di Cersei Lannister subisca una lenta, ma inesorabile deriva, facendoci assistere, puntata dopo puntata, a un’escalation di violenza, orgoglio e sete di vendetta. Questo personaggio è una delle complesse più cattive dell’intera serie e ammettiamolo, non è semplice essere comprensivi con Cersei, che ci abitua velocemente all’imprevedibilità della sua indole, spesso sanguinaria. Per questo forse non ci sorprende più di tanto che sia proprio lei a mettere una pietra sopra al suo matrimonio. Più che una pietra diciamo pure una lapide.

9 Paige Kessler – The Morning Show

cersei lannister e donne tradite

Se Cersei Lannister è fra i personaggi più cattivi del mondo delle serie tv, è probabile che Mitch Kessler sia il più disgustoso. Viscido e presuntuoso, il giornalista perde il lavoro nel momento in cui viene a galla uno scandalo sessuale che lo vede protagonista. In realtà non perde solo il lavoro, perde qualsiasi cosa, inclusa la sua famiglia. Paige Kessler si vede solo in poche occasioni nelle due stagioni di The Morning Show e sebbene allo spettatore rimanga il lecito sospetto che di qualche tradimento fosse al corrente, non vi è alcun dubbio che non si aspettasse di aver sposato un uomo così profondamente misogino da pensare di poter fare pressione su delle giovani donne, facendo leva sulla sua posizione lavorativa.

Di Paige ammiriamo la glaciale compostezza, dal momento in cui viene a galla la vita segreta del marito a quello in cui Alex Levi si presenterà alla sua porta per comunicarle la sua prematura dipartita, occasione nella quale ricorderà alla giornalista come fra tutti i tradimenti di Mitch il più insopportabile per lei, sia stato proprio quello con la collega, che riteneva un’alleata. Paige ci lascia la costante sensazione che, sebbene le conseguenze più eclatanti siano ricadute su Mitch, anche lei si sia ritrovata a subire i meccanismi del mondo della televisione, con l’aggravante che, nello stesso momento, fosse impegnata nel tentativo di rimettere insieme i pezzi della sua dignità. Per non dimenticarci che fra le vittime di Kessler c’è anche lei, anche se silenziosa e in disparte.

LEGGI ANCHE: L’evoluzione di Cersei Lannister in fotogrammi