Guerra Russia Ucraina, le notizie di giovedì 23 giugno 2022

Guerra Russia Ucraina. Le notizie di giovedì 23 giugno 2022. Gli aggiornamenti sul conflitto.

120esimo giorno di guerra, al via il Consiglio europeo a Bruxelles: i leader dell’Ue hanno approvato la risoluzione che concede all’Ucraina lo status di candidato all’ingresso nella comunità europea. Cresce l’attesa per il G7 della prossima settimana in Germania e il vertice Nato di Madrid.

Guerra Russia Ucraina, notizie di giovedì 23 giugno 2022

La Casa Bianca rivela che la Nato per la prima volta indicherà la Cina come “fonte di preoccupazione”, dopo che ieri il Presidente Xi Jinping ha messo in guardia contro una possibile “espansione” dei legami militari, alla vigilia del summit virtuale dei Brics. E il Presidente statunitense Joe Biden chiederà al G7 un nuovo pacchetto di sanzioni contro la Russia. Intanto Mosca valuta il taglio delle forniture di energia elettrica alla Lituania, dopo le restrizioni imposte al transito delle merci nella Regione di Kaliningrad.

22.57 – Le potenze occidentali non consentiranno all’Ucraina di tornare al tavolo dei negoziati con la Russia. Lo ha detto il ministro degli Esteri russo, Serghei Lavrov, in un’intervista all’emittente nazionale della Bielorussia trasmessa oggi e ripresa dalla Tass. “Non vedo la possibilità per loro (gli ucraini, ndr) di essere autorizzati a riprendere i negoziati“, ha detto Lavrov.E non vedo alcuna possibilità per l’Ucraina di avanzare alcuna proposta. Ma nemmeno noi faremo proposte. Abbiamo avanzato le nostre molto tempo fa. Ora la palla è nel loro campo“, ha aggiunto il ministro di Vladimir Putin. In precedenza, ricorda la Tass, il consigliere del presidente russo e capo negoziatore, Vladimir Medinsky, aveva detto che Kiev ha interrotto i colloqui con Mosca dopo una visita in Ucraina del capo del Pentagono Lloyd Austin e del segretario di Stato Usa Antony Blinken.

22.08 – Concedere all’Ucraina lo status di candidato all’adesione all’Unione europea, “è il punto di partenza di una nuova storia per l’Europa“. Lo ha detto in serata il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ai Ventisette riuniti in un vertice europeo a Bruxelles.Oggi avete preso una delle decisioni più importanti per l’Ucraina dalla sua indipendenza trent’anni fa“, nel 1991, ha detto Zelensky in un discorso in videoconferenza. “Questo è il più grande passo verso il rafforzamento (politico) dell’Europa“, ha detto da Kiev.

21.57 – Gli Usa invieranno a Kiev altri 450 milioni di armi, compresi sistemi missilistici: lo ha annunciato la Casa Bianca confermando le anticipazioni dei media.

21.26 – “La fine del ‘mondo russo’ in Ucraina e dell’era della lobby russa in Europa. L’Ucraina è candidata all’Ue, e l’Europa è unita come mai prima d’ora. Un cammino difficile è davanti a noi, ma la cosa principale è dimostrata: noi facciamo parte del mondo civilizzato e abbiamo strade separate dalla Zombieland russa“. Lo twitta Mykhailo Podolyak, consigliere del presidente ucraino Volodymyr Zelensky.

21.25 – “L’Ucraina prevarrà. L’Europa prevarrà. Oggi segna l’inizio di un lungo cammino che percorreremo insieme. Il popolo ucraino appartiene alla famiglia europea. Il futuro dell’Ucraina è con l’Ue. Restiamo uniti per la pace“. Così l’Alto rappresentante Ue, Josep Borrell, su twitter in un video messaggio con il ministro degli Esteri ucraino, Dmytro Kuleba.

21.18 – “L’Unione europea resta fortemente impegnata a fornire ulteriore sostegno militare per aiutare l’Ucraina ad esercitare il suo diritto intrinseco di autodifesa contro l’aggressione russa e a difendere la sua integrità territoriale e la sua sovranità. A tal fine, il Consiglio europeo invita il Consiglio a lavorare rapidamente su un ulteriore aumento del sostegno militare.“. E’ quanto si legge nelle conclusioni del Consiglio europeo approvate questa sera sull’Ucraina. Nel testo non c’è un riferimento al fonbdo European Peace Facility.

21.16 – “La Russia, usando il cibo come arma nella sua guerra contro l’Ucraina, è l’unica responsabile della crisi di sicurezza alimentare globale che ha provocato. Il Consiglio europeo esorta la Russia a cessare immediatamente di prendere di mira le strutture agricole e di sbloccare il Mar Nero, in particolare il porto di Odessa, in modo da consentire l’export di grano e le operazioni di navigazione commerciale. Il Consiglio europeo sostiene gli sforzi del Segretario generale delle Nazioni Unite a tal fine“. E’ quanto si legge nelle conclusioni del Consiglio europeo sull’Ucraina approvate questa sera.

21.09Il sì dell’Ue alla candidatura di Ucraina e Moldavia e a una prospettiva europea per la Georgiaè un segnale molto forte” alla Russia, è un fatto “importante nel contesto della guerra“. Lo ha detto il presidente francese Emmanuel Macron in conferenza stampa.

21.05 – “Dalla parte giusta della storia. Congratulazioni al popolo di Ucraina e Moldavia. Oggi abbiamo dato speranza. Per la libertà, per la democrazia, per il nostro futuro. Questo è il momento dell’Europa“. Lo scrive in un tweet la presidente del Parlamento europeo, Roberta Metsola.

21.00 – “Dal primo giorno della guerra abbiamo reagito velocemente, con sostegno militare e finanziario all’Ucraina. Un’Europa forte e unita è stata all’altezza della situazione, questa decisione di oggi la dobbiamo al popolo ucraino, che combatte per la sua unità territoriale e anche al popolo moldavo“. Lo ha detto Emmanuel Macron in conferenza stampa.

20.55 – “Questo è un momento determinante, è una bellissima giornata per l’Europa. Oggi i leader concedono a Ucraina, Moldavia e Georgia una prospettiva europea. Non ci può essere un migliore segnale di speranza per i cittadini” di questi tre Stati.Naturalmente questi Paesi dovranno fare i compiti a casa” prima dell’adesione “ma sono convinta che lo faranno in maniera rapida“. Lo ha detto la presidente della Commissione Ue Ursula von der Leyen in conferenza stampa. “Questa è una decisione che ci rafforza tutti, non solo Ucraina Moldavia e Georgia ma anche l’Ue“, ha aggiunto.

20.50 – “E’ un momento storico che ci permette di definire il perimetro dell’Ue“. Lo ha detto il presidente del Consiglio Ue Charles Michel in conferenza stampa parlando della decisione dei 27 leader su Ucraina, Moldavia e Georgia.E’ un messaggio forte, di determinazione politica. Abbiamo trovato un accordo anche su come portare il sostegno all’Ucraina, a livello finanziario e militare e abbiamo confermato la nostra determinazione a contrastare le conseguenze dell’aggressione russa a livello anche alimentare ed energetico“, ha aggiunto.

20.37 – “E’ un momento unico e storico“. Lo scrive il presidente Volodymyr Zelensky su Twitter dopo il via libera del Consiglio Ue allo status di candidato all’adesione per il suo Paese ringraziando “Charles Michel, Ursula von der Leyen e i leader dell’Ue per il sostegno“. “Il futuro dell’Ucraina è all’interno dell’Ue“, ha aggiunto.

20.24 – Il Consiglio Europeo ha dato formalmente il via libera alla concessione a Ucraina e Moldavia di Paesi candidati all’ingresso nell’Ue, sulla base delle raccomandazioni della Commissione. Luce verde anche alla “prospettiva europea” per la Georgia.

19.50 – Mosca si prepara a organizzare le votazioni per i referendum per la creazione di repubbliche separatiste nelle regioni ucraine di Kherson e Zaporizhzhia l’11 settembre, giorno in cui sono previste elezioni locali in diversi territori russi. Lo riferiscono fonti dell’intelligence di Kiev, citate dall’Ukrainska Pravda.

19.30 – Il blocco imposto dalla Lituania alle merci dirette all’exclave russa di Kaliningrad può essere arginato “rapidamente reindirizzando sulle navi” i beni. Lo ha riferito il ministro per lo sviluppo delle infrastrutture della regione di Kaliningrad, Yevgeniya Kukushkina citato dall’agenzia di stampa russa Tass. Kukushkina ha anche spiegato che circa il 30% delle importazioni di merci di Kaliningrad era stato colpito dalla decisione lituana. “Questo volume può essere reindirizzato rapidamente sulle navi“, ha aggiunto.

19.00 – La difficoltà dell’Armata sul suolo di Kiev avrebbe spinto alcuni gruppi, secondo quanto riportato da diversi media, a organizzare raccolte di fondi per garantire forniture all’esercito: non solo attrezzature belliche, ma anche cibo e kit di pronto soccorso.

18.50 – L’European Broadcasting Union (Ebu) ha confermato oggi che l’Eurovision Song Contest 2023 non si terrà in Ucraina. Di conseguenza, domani inizieranno i colloqui con la Bbc per ospitare il festival del prossimo anno nel Regno Unito anche se il ministro della Cultura ucraino ha chiesto ulteriori colloqui. “L’Ebu comprende appieno la delusione che ha accolto l’annuncio che l’Eurovision Song Contest del 2023 non può essere organizzato in Ucraina. La decisione è stata guidata dalla nostra responsabilità di garantire la sicurezza a tutti coloro che lavorano e partecipano all’evento“, si legge in una nota dell’Ebu.

Almeno 10.000 persone sono accreditate per lavorare durante l’evento, tra personale e giornalisti. Inoltre, si prevede che arriveranno altri 30mila fan da tutto il mondo. La loro incolumità è la nostra prima preoccupazione“, ha aggiunto. “Tenendo conto di tutto ciò con rammarico, l’Ebu ha deciso di spostare l’evento in un altro Paese e continuerà i colloqui sulla ricerca di un luogo adatto per l’Eurovision 2023“.

18.30 – La Russia e la Bielorussia stanno sviluppando la cooperazione militare in un contesto di pressioni senza precedenti da parte dell’Occidente. Lo ha dichiarato il ministro della Difesa russo Sergei Shoigu, come riportano le agenzie russe. “La Repubblica di Bielorussia è un partner strategico cruciale e il nostro più stretto amico e alleato. La cooperazione militare bilaterale si sta attualmente sviluppando in un contesto di pressioni senza precedenti da parte dell’Occidente e di guerra non dichiarata ai nostri Paesi“, ha dichiarato Shoigu durante l’incontro di giovedì a Mosca con il ministro della Difesa bielorusso Viktor Khrenin. La Russia apprezza molto la determinazione dei bielorussi ad opporsi al corso conflittuale perseguito dagli Stati Uniti e dai loro alleati e la loro volontà di costruire un ambiente di difesa comune all’interno dei confini dell’Unione Bielorussia-Russia, ha detto Shoigu.

18.10 – La Commissione Europea “rivedrà” le linee guida sulle sanzioni Ue, seguendo le quali la Lituania ha ostacolato il traffico merci tra la Russia e l’oblast di Kaliningrad, causando una reazione minacciosa di Mosca. Lo dice l’Alto Rappresentante dell’Ue Josep Borrell, a margine del Consiglio Europeo a Bruxelles.

A Kaliningrad non c’è un blocco. La Lituania sta applicando le linee guida della Commissione sulle sanzioni. Ma il Seae (Servizio Europeo per l’Azione Esterna, la diplomazia Ue, ndr) rivedrà le linee guida per chiarire che non vogliamo bloccare o impedire il traffico tra Kaliningrad e la Russia, ma solo impedire aggiramenti delle sanzioni. Entrambe le cose dovrebbero essere possibili e ci stiamo lavorando. Non c’è un blocco, ma controlli su alcune merci, che vanno svolti in modo intelligente, senza bloccare il traffico” tra la Russia e la sua exclave sul Mar Baltico, che è collegata con la Federazione da un corridoio, il varco di Suwalki, al confine tra Polonia e Lituania, che congiunge l’oblast con il territorio della Bielorussia.

17.45 – L’amministrazione Biden dovrebbe annunciare oggi un nuovo invio di armi all’Ucraina: lo riferisce la Cnn citando una fonte governativa americana. Nel pacchetto, di un valore di circa 500 milioni di dollari, dovrebbero esserci altri sistemi missilistici di artiglieria ad alta mobilita’ (Himars) e munizioni.

17.20 – Il presidente del Consiglio, Mario Draghi, e il presidente francese, Emmanuel Macron, hanno avuto un colloquio negli uffici della delegazione italiana prima dell’inizio del Consiglio europeo a Bruxelles.

17.05 – La Francia vuole riempire i depositi del gas quasi al 100% entro l’inizio dell’autunno e avrà un nuovo terminale galleggiante di Gnl (Gas naturale liquefatto) il prossimo anno per garantire la sua fornitura nonostante il calo degli approvvigionamenti russi. Lo ha annunciato la premier Elisabeth Borne. “Garantiamo il massimo riempimento delle nostre capacità di stoccaggio: puntiamo ad essere vicini al 100% all’inizio dell’autunno“, ha affermato durante una visita a un centro nazionale di controllo del gas.

16.25Russia e Bielorussia devono adottare urgentemente misure congiunte per rafforzare le capacità di difesa dello Stato dell’Unione. Lo ha affermato il Ministro della Difesa russo Sergei Shoigu in un incontro a Mosca con il suo omologo bielorusso Viktor Khrenin. “Le circostanze impongono la necessità di adottare misure congiunte urgenti per rafforzare la capacità di difesa dello Stato dell’Unione, aumentare la prontezza al combattimento del raggruppamento regionale delle truppe e il sistema di difesa aerea regionale unificato”, ha aggiunto. Lo riporta la TASS.

16.15La Lituania non sta introducendo sanzioni proprie nei confronti della Russia in relazione alla crisi di Kaliningrad ma sta “solo applicando le regole Ue e le sanzioni” decise a Bruxelles. Lo ha detto il Presidente lituano Gitanas Nauseda, arrivando al vertice del Consiglio europeo. Le tensioni derivanti dall’interruzione del transito di merci nella Regione di Kaliningrad “non è una questione bilaterale, ma un problema tra Unione europea e Russia, ha aggiunto Nauseda.

Guerra Russia Ucraina, Lukashenko in visita da Putin per colloqui informali

Diretta guerra Russia Ucraina
Guerra Russia Ucraina, Lukashenko in visita da Putin per colloqui informali

16.05 – Il Presidente bielorusso Alexander Lukashenko è in Russia per una “visita informale”. Lo ha reso noto il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov, precisando che il leader bielorusso incontrerà oggi e domani il Presidente russo Vladimir Putin, nella residenza di Zavidovo.

15.55“La Commissione europea chiarirà le linee guida perché non vogliamo un blocco o vietare il traffico tra Russia e Kaliningrad. Gli obiettivi sono due: prevenire l’evasione delle sanzioni e non bloccare il traffico. Stiamo lavorando su questo”. Lo ha dichiarato l’Alto rappresentante dell’Ue per la Politica estera Josep Borrell al suo arrivo al vertice Ue.

Guerra Russia Ucraina, Comandante Esercito Kiev: “Situazione difficile, ma teniamo duro”

Diretta guerra Russia Ucraina
Guerra Russia Ucraina, Comandante Esercito Kiev: “Situazione difficile, ma teniamo duro”

15.33“La situazione è difficile ma sotto controllo”. Lo scrive su Telegram il comandante in capo dell’Esercito ucraino, il Generale Valery Zaluzhny, nell’ultimo aggiornamento sull’andamento del conflitto. “Il prezzo della libertà è alto”, commenta Zaluzhny precisando che per i militari di Kiev la situazione sia molto difficile “perché il vantaggio di fuoco è dalla parte del nemico” ma “nonostante tutto, teniamo duro”. “Le Forze armate” ucraine “sono costrette a condurre manovre difensive”, tentando di “occupare posizioni più vantaggiose”, conclude.

15.22Pechino ritiene opportuno abbandonare una “mentalità da guerra fredda” e si oppone alle “sanzioni unilaterali”. Così Presidente cinese Xi Jinping durante il suo intervento al summit dei Paesi Brics. Xi ha suggerito di promuovere l’attuazione dell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite attraverso uno “sviluppo sostenibile e incentrato sulle persone”, investendo di più “nella riduzione della povertà, nel cibo, nell’istruzione e nella salute, per uno sviluppo globale più forte, più verde e più sano”.

Guerra Russia Ucraina, Zelensky: “Israele si unisca a sanzioni contro Mosca”

Diretta guerra Russia Ucraina
Guerra Russia Ucraina, Zelensky: “Israele si unisca a sanzioni contro Mosca”

15.10Israele dovrebbe unirsi alla comunità internazionale e imporre sanzioni alla Russia per l’invasione dell’Ucraina. Lo ha detto il Presidente ucraino Volodymyr Zelensky rivolgendosi agli studenti della Hebrew University. “Sfortunatamente non abbiamo visto Israele unirsi al regime delle sanzioni” contro Mosca, ha spiegato Zelensky precisando che “quando si parla di sanzioni, non si parla di soldi o di business” ma “di valori e sicurezza generale”. “Significa riconoscere responsabile chiunque voglia distruggere un’altra Nazione”, conclude.

15.01 – Il portavoce del Cremlino Dmitri Peskov ha smentito le dichiarazioni di Kiev secondo cui la Russia aveva rubato il grano ucraino. Peskov ha spiegato che dopo le dichiarazioni delle Autorità ucraine sulla vendita di “grano rubato” dalla Russia alla Turchia, Mosca ha condotto un’indagine scoprendo che l’accusa era infondata. Lo riporta la TASS.

Guerra Russia Ucraina, Putin: “Occidente scarica i suoi errori sul resto del mondo”

Diretta guerra Russia Ucraina
Guerra Russia Ucraina, Putin: “Occidente scarica i suoi errori sul resto del mondo”

14.48 – I Paesi occidentali “scaricano i propri errori macroeconomici sul resto del mondo attraverso meccanismi finanziari. Lo ha detto il Presidente russo Vladimir Putin intervenendo durante il vertice dei Paesi Brics. Lo riporta la TASS.

14.41 – I lanciarazzi statunitensi Himars sono arrivati in Ucraina. Lo annuncia su Twitter il Ministro della Difesa ucraino Oleksii Reznikov. “Grazie al mio collega e amico Segretario alla Difesa Usa Lloyd J. Austin III per questi potenti strumenti! L’estate sarà calda per gli occupanti russi. Sarà l’ultima per alcuni di loro”, scrive Reznikov.

Guerra Russia Ucraina, Parlamento europeo: “Concedere a Kiev status di candidato Ue”

Diretta guerra Russia Ucraina
Guerra Russia Ucraina, Parlamento europeo: “Concedere a Kiev status di candidato Ue”

13.13 – Il Parlamento europeo approva (con 529 voti a favore, 45 contrari e 14 astenuti) la risoluzione a sostegno della concessione “senza indugio” all’Ucraina e alla Moldova dello status di candidato all’adesione all’Ue. Secondo la relazione del Parlamento Ue pubblicata il questa mattina, l’Unione europea dovrebbe fare lo stesso con la Georgia “una volta che il suo Governo avrà adempiuto agli oneri”. Lo riporta il Kyiv Independent.

12.55Mosca sta monitorando l’uso di armi fornite dall’Occidente da parte delle truppe ucraine sul territorio della Federazione russa. Lo ha dichiarato il portavoce del Cremlino Dmitri Peskov, citato da Interfax. “Registriamo attentamente tutti gli episodi di utilizzo di questi armi. Se una di queste armi raggiunge la linea del fronte e non viene distrutta dai nostri militari, terremo traccia di come viene utilizzata”, ha aggiunto. In precedenza Kiev aveva assicurato che tutti gli armamenti ricevuti dai Paesi occidentali sarebbero stati utilizzati unicamente a scopo difensivo.

Guerra Russia Ucraina, Lavrov: “Occidente garante dell’eterno dominio di Washington”

Diretta guerra Russia Ucraina
Guerra Russia Ucraina, Lavrov: “Occidente garante dell’eterno dominio di Washington”

12.30 – La Russia ha espresso gratitudine all’Iran per l’interpretazione “assolutamente corretta” della situazione in Ucraina. Lo ha affermato il Ministro degli Esteri russo Sergei Lavrov in conferenza stampa, dopo i colloqui con l’omologo iraniano Hossein Amir Abdollahian. “La stragrande maggioranza dei Paesi del mondo è ben consapevole della situazione attuale – spiega Lavrov – si tratta dell’ordine stesso basato sulle regole che gli americani stanno cercando di imporre a tutti gli altri. Un ordine concepito per subordinare gli interessi di sicurezza di qualsiasi Paese agli interessi del mondo occidentale e garantire l’eterno dominio di Washington e dei suoi alleati”, sottolinea.

“Questa idea è contraria all’intero processo storico, alla tendenza oggettiva alla formazione di un ordine mondiale multipolare, in cui i Paesi che mantengono la propria indipendenza e hanno un senso della propria dignità difenderanno i propri interessi secondo i principi sanciti dalla Carta delle Nazioni Unite, conclude Lavrov.

Guerra Russia Ucraina, Peskov: “Pace possibile solo se Kiev accetta tutte le nostre richieste”

Diretta guerra Russia Ucraina
Guerra Russia Ucraina, Peskov: “Pace possibile solo se Kiev accetta tutte le nostre richieste”

12.16 – La Russia si renderà disponibile a redigere un piano di pace con l’Ucraina solo dopo che Kiev avrà soddisfatto tutte le richieste di Mosca. Lo ha dichiarato il portavoce del Cremlino Dmitri Peskov, citato dalla TASS.

12.07 – Gli Stati Uniti metteranno a disposizione dell’Esercito ucraino un cane robot per aiutare la Ong americana HALO Trust a sminare le aree nei dintorni di Kiev, precedentemente occupate dalle Forze Armate russe. Spot, il cane robot della Boston Dynamics è in grado di rimuovere ordigni esplosivi ed è stato testato con successo lo scorso anno scorso.

Guerra Russia Ucraina, Turchia: “Contrari a vendita illegale di grano ucraino”

Diretta guerra Russia Ucraina
Guerra Russia Ucraina, Turchia: “Contrari a vendita illegale di grano ucraino”

11.57“Ci opponiamo alla vendita illegale di grano ucraino da parte della Russia o di altri. La Turchia non permette l’entrata di questo tipo di prodotti”. Lo ha affermato il Ministro degli Esteri turco Mevlut Cavusoglu, citato da Anadolu“Teniamo in considerazione tutte le accuse e facciamo le nostre inchieste a riguardo” ha aggiunto Cavusoglu nel corso di una conferenza stampa congiunta ad Ankara con l’omologa britannica Liz Truss.

11.44 – Le immagini degli scontri in corso a Severodonetsk, nell’Oblast di Lugansk, diffuse dall’Esercito ucraino. I filmati rilanciati su Twitter da NEXTA.

Guerra Russia Ucraina, Lavrov: “Eliminare sanzioni all’Iran e ripristinare accordo sul nucleare”

Diretta guerra Russia Ucraina
Guerra Russia Ucraina, Lavrov: “Eliminare sanzioni all’Iran e ripristinare accordo sul nucleare”

11.31 – Il Ministro degli Esteri russo Sergei Lavrov, in missione a Teheran, ha chiesto che  vengano eliminate tutte le sanzioni contro l’Iran e che venga ripristinato l’accordo sul nucleare del 2015 (Jcpoa), senza esenzioni e appendici. Lo riporta Interfax.

11.23L’obiettivo delle Forze Armate ucraine è la completa liberazione dell’Isola dei Serpenti. Lo ha dichiarato il capo del Servizio di sicurezza dello Stato ucraino Kirill Budanov precisando che l’Esercito di Kiev continueranà ad attaccare l’isola fino alla sua totale liberazione. Lo riporta NEXTA.

Guerra Russia Ucraina, Podolyak: “In Donbass donne violentate, campi di concentramento e bambini sepolti”

Diretta guerra Russia Ucraina
Guerra Russia Ucraina, Podolyak: “In Donbass donne violentate, campi di concentramento e bambini sepolti”

11.11 – Le Forze Armate russe hanno colpito 14 insediamenti nella Regione di Donetsk. Lo rende noto l’Ufficio stampa della Polizia dell’Oblast di Donetsk sottolineando come gli attacchi russi del 22 giugno abbiano danneggiato o distrutto 25 edifici. Non è stato comunicato il numero di civili feriti e uccisi. Lo riporta il Kyiv Independent.

11.03Medinsky vuole fare un film sulla ‘liberazione del Donbass‘. Mi domando quale sia la trama. I teppisti invadono una regione felice e iniziano a derubare persone, violentare donne, costruire campi di concentramento, separare famiglie e seppellire bambini in tombe non contrassegnate? Nuovo genere: horror patriottico russo”. Lo scrive in un tweet il Consigliere presidenziale ucraino Mykhailo Podolyak.

Guerra Russia Ucraina, Stoltenberg: “Da Nato armi a Kiev per tutto il tempo necessario”

Diretta guerra Russia Ucraina
Guerra Russia Ucraina, Stoltenberg: “Da Nato armi a Kiev per tutto il tempo necessario”

10.55Jens Stoltenberg ha dichiarato che i Paesi membri sono in grado di fornire armi all’Ucraina “per tutto il tempo necessario”. Secondo il Segretario generale della Nato, gli alleati hanno “l’obbligo politico e morale” di continuare a inviare armamenti a Kiev. Quello in Ucraina sarà uno conflitto “a lungo termine”, ha aggiunto. Lo riporta il Kyiv Independent.

10.45 – L’invasione russa dell’Ucraina “sta causando scarsità e aumento dei prezzi di risorse energetiche, cereali e fertilizzanti. Queste tensioni sui mercati mettono a ulteriore repentaglio la sicurezza di un’area che, dalla Libia al Libano, è già attraversata da numerosi fattori di instabilità, accrescendo l’insicurezza alimentare, con potenziali riflessi negativi anche in termini di tensioni sociali e flussi migratori. Lo ha affermato il Ministro degli Esteri Luigi Di Maio intervenendo a Co-Opera 2022, a Roma. “La lotta all’insicurezza alimentare è un obiettivo prioritario della cooperazione italiana”, ha aggiunto Di Maio.

Guerra Russia Ucraina, Germania attiva allarme in piano emergenza gas

Diretta guerra Russia Ucraina
Guerra Russia Ucraina, Germania attiva allarme in piano emergenza gas

10.33“Il male russo impunito è sempre in crescita. Interferenze elettorali, omicidi politici e armi chimiche si sono trasformati in bombardamenti di città, crisi migratoria e minaccia di carestia. Il Cremlino aspetta che il mondo si stanchi di dell’Ucraina. E’ ora di dimostrare che il mondo è stanco dei ricatti russi. Così su Twitter il Consigliere presidenziale ucraino Mykhailo Podolyak.

10.10La Germania attiva l’allarme nel piano di emergenza sul gas. La decisione è stata comunicata dal Ministero dell’Economia e del Clima guidato dal verde Robert Habeck. “Al momento l’approvvigionamento del gas è garantito”, ha anche assicurato il Ministero, ma “è da subito in Germania un bene scarso. Il Ministro Habeck ha spiegato che sarà necessario “ridurre l’uso del gas già d’estate”, perché “l’inverno arriva e dobbiamo riempire i depositi”, ha precisato. “Ci troviamo in uno scontro economico con la Russia e il gas viene usato come arma. Servono tutte le misure politiche per fare in modo che ci sia abbastanza gas”, ha aggiunto.

Guerra Russia Ucraina, Medvedev: “Oggi Europa è pallido supporto degli Stati Uniti”

Diretta guerra Russia Ucraina
Guerra Russia Ucraina, Medvedev: “Oggi Europa è pallido supporto degli Stati Uniti”

10.01“Comunico da molto tempo con i leader stranieri e vedo quanto è sceso in basso il livello dei politici occidentali. E’ successo davanti ai miei occhi negli ultimi vent’anni. E’ ovvio che in Europa non c’è più traccia di personaggi politici del livello di Helmut Kohl, Jacques Chirac o Margaret Thatcher. Senza offesa per nessuno, ma è chiaro a tutti che Mario Draghi non è Silvio Berlusconi e Olaf Scholz non è Angela Merkel. Sono persone nuove e, a mio avviso, lontane dalla migliore era della pubblica amministrazione. Nell’Ue, ad esempio, ci sono tecnocrati moderati e fanatici rabbiosi”. Lo ha scritto il vice presidente del Consiglio di sicurezza della Russia Dmitry Medvedev su Telegram.

“Il problema della degenerazione della politica europea è principalmente dovuto al fatto che è diventata una pallida voce di supporto per i solisti americani – prosegue Medvedev – e questo crea problemi non solo al mondo occidentale, ma anche a noi russi”, conclude.

09.47 – La città di Lysychansk “subisce pesanti attacchi” da parte delle Forze Armate russe che hanno concentrato nell’area “più di un centinaio di sistemi di razzi a lancio multiplo. Ci sono così tanti pezzi d’artiglieria e mortai qui che i russi stanno semplicemente coprendo interi quartieri con fuoco pesante. Numerose vittime tra i civili. Nonostante l’incendio totale, la città è in prima linea nella resistenza contro gli occupanti. Lysychansk si sta difendendo”. Lo scrive su Telegram il Governatore dell’Oblast di Luganks Serhiy Gaidai. Lo riporta il Guardian.

Guerra Russia Ucraina, Michel: “Momento decisivo per Ue, daremo a Kiev status di candidato”

Diretta guerra Russia Ucraina
Guerra Russia Ucraina, Michel: “Momento decisivo per Ue, daremo a Kiev status di candidato”

09.39 – Sono almeno 324 bambini rimasti uccisi in Ucraina dal giorno dell’invasione russa dello scorso 24 febbraio. 593 quelli feriti. Lo rende noto l’Ufficio del Procuratore generale ucraino, citato dal Kyiv Independent.

09.33“E’ un momento decisivo per l’Unione europea. Sono fiducioso che oggi daremo lo status di candidato a Ucraina e Moldavia e esprimeremo una chiara e forte prospettiva europea per la Georgia. Queste le parole del Presidente del Consiglio europeo Charles Michel al suo arrivo al vertice tra i capi di Stato Ue.

Guerra Russia Ucraina, Zelensky: “Mosca vuole rendere il Donbass come Mariupol”

Diretta guerra Russia Ucraina
Guerra Russia Ucraina, Zelensky: “Mosca vuole rendere il Donbass come Mariupol”

09.22“Nel Donbass ci sono massicci attacchi aerei e di artiglieria. L’obiettivo degli occupanti rimane lo stesso: vogliono distruggere l’intero Donbass, passo dopo passo. Lysychansk, Slovyansk, Kramatorsk: mirano a trasformare qualsiasi città in Mariupol, un cumulo di macerie”. Lo ha dichiarato il Presidente ucraino Volodymyr Zelensky nel consueto videomessaggio notturno alla Nazione.

09.09Ursula von der Leyen ha esortato i leader dell’Ue a concedere lo status di Paese candidato all’Ucraina. La Presidente della Commissione europea ha invitato i leader del blocco a “fare la scelta giusta” tra la guerra di Vladimir Putin e “il vento del cambiamento” che soffia sull’Europa. Lo riporta il Kyiv Independent.

Guerra Russia Ucraina, cronaca del 120esimo giorno di conflitto

Il conflitto tra Mosca e Kiev giunge al 120esimo giorno, oggi si terrà a Bruxelles il tanto atteso Consiglio europeo in cui i leader dell’Ue decideranno se concedere all’Ucraina lo status di Paese candidato all’ingresso nell’Unione europea. Grande attesa per il G7 della prossima settimana in Germania e il vertice Nato di Madrid.

Diretta guerra Russia Ucraina
Guerra Russia Ucraina, cronaca del 120esimo giorno di conflitto

Intanto la Casa Bianca annuncia che la Nato per la prima volta indicherà Pechino come “fonte di preoccupazione”, dopo che ieri il Presidente cinese Xi Jinping ha messo in guardia contro una possibile “espansione” dei legami militari, alla vigilia del summit virtuale dei Brics. E il Presidente statunitense Joe Biden chiederà al G7 un nuovo pacchetto di sanzioni contro la Russia. Nel frattempo Mosca valuta il taglio delle forniture di energia elettrica alla Lituania, dopo le restrizioni imposte al transito delle merci nella Regione di Kaliningrad.