L’insonnia si combatte anche a tavola | Ecco gli alimenti che aiutano a dormire meglio

La pandemia ha provocato un sensibile aumento dell’insonnia. Ecco una carrellata di cibi molto utili (e buoni) per combatterla

La pandemia da Covid-19 ha causato un forte aumento dei disturbi alimentari. Che, evidentemente, hanno poi ripercussioni anche sul nostro organismo e sulla nostra qualità della vita. Oggi vi daremo qualche dritta per combattere la vostra insonnia, tramite l’alimentazione.

Combattere l'insonnia (web source) 11.5.2022 direttanews
Combattere l’insonnia (web source)

Gli esperti definiscono questa fase una “fame di cibo e dell’anima”. Sappiamo bene, infatti, quando siano collegati il nostro cervello e il nostro intestino. Gli ultimi studi hanno censito un aumento del 36% dei sintomi associati a disturbi alimentari e un boom di ricoveri (+48%) durante la pandemia.

Dati che arrivano a livello nazionale, ma che vengono confermati sul dato nazionale. Durante il lockdown vi è stato un aumento significativo di ansia (+20%), depressione (+20%), sintomi post-traumatici (+16%), panico (+30%) e insonnia (+18%).

Dopo la prima fase acuta della pandemia (il lockdown) la gran parte di questi sintomi sono rimasti allo stesso livello, mentre i livelli ansia sono ulteriormente cresciuti (+10%) a testimonianza di un generale malessere e insicurezza generati dalla pandemia.

Ad aggravare il quadro della salute mentale e metabolica anche la difficoltà di accesso alle cure, i contatti da remoto con i medici referenti, le incertezze correlate alla pandemia, i cambiamenti della normale routine, la perdita di punti fermi strutturale e di contatti sociali, l’influenza negativa dei media.

I cibi consigliati per migliorare il nostro sonno

Abbiamo visto, quindi, come gli oltre due anni che abbiamo vissuto e stiamo vivendo abbiano aumentato anche i tassi di insonnia. La difficoltà ad addormentarsi e il sonno non sereno sono un vero e proprio incubo per chi ne soffre. Per questo bisogna cercare di porre rimedio. E oltre alle questioni più prettamente mediche, che, ovviamente, non sono di nostra competenza, possiamo darci una mano con l’alimentazione. Ecco come.

Una sostanza che favorisce il nostro sonno è la melatonina. La conosce chiunque abbia, per esempio, fatto un lungo viaggio in aereo. Ma la melatonina, oltre che in alcuni farmaci specifici, è presente ovviamente anche negli alimenti. Ecco una rapida carrellata di cibi che vi consigliamo di assumere a cena, prima di andare a dormire.

Funghi champignon (web source) 11.05.2022 direttanews.it
Funghi champignon (web source)

Sono ricchi di melatonina fagioli verdi, che, peraltro, sono indicati anche per chi soffre di astenia. Molto indicato anche un altro legume come le lenticchie. Anche i funghi champignon, che hanno diversi ormoni che aiutano il rilassamento. Consigliamo anche il pepe nero, spezia molto diffusa nella cucina italiana.

Pistacchio, avena e senape bianco sono poi altri cibi molto interessanti per migliorare il sonno. E, infine, tra gli alimenti più comuni, certamente il riso (molto più indicato della pasta a cena), i mirtilli, che hanno qualità miracolose anche per il nostro apparato cardiovascolare. Il latte di vaccina. Un bicchiere di latte caldo, soprattutto nelle gelide serate d’inverno, scalda il cuore e può farci dormire molto meglio.