HomeFonte

Elon Musk sospende l’acquisto di Twitter: prima analisi sugli account fake e i bot

di Shadow Ranger |

Elon Musk sospende l’acquisto di Twitter: prima analisi sugli account fake e i bot Bufale.net

Elon Musk sospende l’acquisto di Twitter: il che non significa che questo matrimonio (quello tra Musk e Twitter) non s’ha da fare. Significa semplicemente che Elon Musk è un investitore, non un filantropo. Ed è quindi giusto che si assicuri dove andranno a finire i suoi soldi, e se i suoi investimenti porteranno frutto.

Non funziona come la comunità complottista con cui abbiamo a che fare pensa: nessuno comprerà Twitter trasformarlo nella “magica terra del fai come ti pare”, un luogo mistico dove diffondere fake news non avrà mai conseguenze e dove la “militanza” significa avere un esercito di account fake da scatenare per  volontà ideologica e spesso qualche minaccia.

Funziona che Twitter è un prodotto. Un prodotto che funziona e rende soldi. La sua ricchezza sono gli utenti.

Nessuno comprerebbe un autobus scalcinato che prenderà fuoco dopo due tratte solo perché la bocciofila del quartiere vuole un autobus dove fare il bello e il cattivo tempo, nessuno sano di mente prima di accertarsi di poter “realizzare il potenziale di Twitter” non si accerterebbe se tale potenziale sia raggiungibile e come.

Succede quindi che Elon Musk sospende l’acquisto di Twitter

E lo fa in seguito alle stime offerte da Twitter all’affermazione di Elon Musk per cui la piattaforma perseguirà una politica di battaglia agli spam bot e agli account fake.

Stima che secondo la piattaforma si aggira a percentuali inferiori al 5%, ma Elon Musk, logicamente, vuole vederci chiaro.

“Sono ancora intenzionato a procedere”, conferma il magnate su Twitter.

Nondimeno, con la doverosa cautela. Cautela che ha provocato un calo del valore dei titoli Twitter e un aumento del valore dei titoli Tesla.

Del resto, il mondo del commercio funziona così.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

ATTENZIONE - L'articolo verrà successivamente completato con un FACT-CHECKING COMPLETO, ma per ora presenta un TAG PROVVISORIO con le informazioni fino ad ora raccolte per bloccare la viralità di eventuali bufale. La metodologia è spiegata nella seguente sezione: https://www.bufale.net/fact-checking-prearticoli

Latest News