HomeFonte

NEWS

“Tg2 Dossier – Dopo 30 anni” sulla strage di Capaci

Ufficio Stampa Rai il . Brevi, Informazione, Mafie, Memoria, Sicilia

Strage di Capaci. “Dopo 30 anni” è titolo di Tg2 Dossier, in onda sabato 14 maggio alle 23 su Rai 2,  tre decenni dopo massacro dell’autostrada.

Quei terrificanti minuti, quei giorni e gli anni precedenti della vita del più importante giudice antimafia raccontati attraverso le voci di chi lo ha conosciuto direttamente e di chi ha ereditato i suoi insegnamenti.

Lunga la lista delle persone intervistate: da Maria Falcone, sorella del magistrato assassinato da cosa nostra a Salvo Andò, ex ministro della Difesa e amico del giudice. Da Alfredo Morvillo, ex procuratore di Trapani e fratello di Francesca, anche lei magistrata e moglie di Falcone, alla scrittrice Marcelle Padovani che ha scritto “Cose di cosa nostra”, l’unico libro in cui Falcone racconta che cosa è davvero la mafia siciliana.

E ancora: la testimonianza piena di dolore di Angelo Corbo, uno dei sopravvissuti dell’attentato. La perseveranza di Tina Montinaro vedova di Antonio, caposcorta di Falcone.

E infine la domanda regina: fu solo la mafia a volerlo morto? Sul punto le opinioni, tra le altre, dell’ex procuratore generale di Palermo Roberto Scarpinato e del professore emerito di diritto penale all’Università di Palermo, Giovanni Fiandaca.

Tg2 Dossier verrà riproposto in replica domenica 15 maggio intorno alle 10.

Trackback dal tuo sito.

Premio Morrione

Premio Morrione Finanzia la realizzazione di progetti di video inchieste su temi di cronaca nazionale e internazionale. Si rivolge a giovani giornalisti, free lance, studenti e volontari dell’informazione.

leggi

LaViaLibera

logo Un nuovo progetto editoriale e un bimestrale di Libera e Gruppo Abele, LaViaLibera eredita l'esperienza del mensile Narcomafie, fondato nel 1993 dopo le stragi di Capaci e via D'Amelio.

Vai

Articolo 21

Articolo 21: giornalisti, giuristi, economisti che si propongono di promuovere il principio della libertà di manifestazione del pensiero (oggetto dell’Articolo 21 della Costituzione italiana da cui il nome).

Vai

I link